867353_17218413

ERIKSON (1968), GLI STADI DELLO SVILUPPO PSICO-SOCIALE

Erikson afferma che uno sviluppo sano degli esseri umani dovrebbe passare attraverso otto stadi tra l’infanzia e la tarda età adulta. In ogni stadio la persona affronta, e cerca di padroneggiare, nuove sfide. Ogni stadio si basa sul completamento e sulla riuscita di quelli precedenti. Se le sfide non sono portate a termine con successo, è probabile che ricompaiano in futuro sotto forma di problemi.

I principali elementi della teoria di Erikson sono:

  • Identità dell’Io: l’Io indica il senso conscio di sé che sviluppiamo attraverso l’interazione sociale. Secondo Erikson, la nostra identità dell’Io cambia continuamente a causa delle nuove esperienze e delle informazioni che acquisiamo attraverso le nostre interazioni quotidiane con gli altri.
  • Competenza: oltre all’identità dell’Io, secondo Erikson i comportamenti e le azioni sono motivati da un senso di competenza. Ogni aspetto della teoria di Erikson ci dice che occorre diventare competenti in un’area specifica nel corso della nostra vita. Se ciascuna fase della crescita nella quale veniamo a trovarci è gestita bene, necessariamente ci sentiremo soddisfatti e fiduciosi. Al contrario, se le stesse sono gestite male o in modo insufficiente – o soltanto alcune di esse lo saranno – ciascuna persona si percepirà con un senso di inadeguatezza.
  • Conflitto: secondo Erikson in ogni fase della vita le persone sperimentano un conflitto che serve da punto di svolta nello sviluppo, ovvero alla fase successiva. Nella sua teoria, questi conflitti sono imperniati o sullo sviluppo di una qualità psicologica o sul mancato sviluppo della stessa qualità. In questi momenti, le possibilità di crescita personale sono alte, ma lo sono altrettanto quelle de possibile fallimento.

 

 

Stadio Conflitto di base Eventi importanti Risultato
Infanzia (dalla nascita a 18 mesi) Fiducia / Sfiducia Nutrimento I bambini sviluppano un senso di fiducia quando chi se ne prende cura offre affidabilità, cura e affetto. La loro mancanza comporterà sfiducia.
Prima infanzia (da 2 a 3 anni) Autonomia / Vergogna e dubbio Controllo degli sfinteri I bambini sviluppano un senso di controllo personale sulle abilità fisiche e un senso di indipendenza. Il successo porta a sentimenti di autonomia. La mancanza di successo comporta sentimenti di vergogna e dubbio.
Età prescolare (da 3 a 5 anni) Iniziativa / Colpa Esplorazione I bambini cominciano a imporre controllo e potere sull’ambiente circostante. A questo stadio il successo porta a un sentimento di determinazione. I bambini che cercano di esercitare troppo potere sperimentano la disapprovazione, con conseguente senso di colpa.
Età scolare (da 6 a 11 anni) Industriosità / Inferiorità Scuola I bambini devono far fronte a nuove richieste sociali e formali. Il successo porta a un senso di competenza, mentre il fallimento si traduce in senso di inferiorità.
Adolescenza (da 12 a 18 anni) Identità / Confusione di ruolo Relazioni sociali Gli adolescenti esplorano la propria indipendenza e sviluppano il senso di sé. Quelli che dall’esplorazione personale ricevono un adeguato incoraggiamento e rafforzamento emergeranno da questo stadio con un forte senso di sé e con un senso di indipendenza e controllo. Quelli che rimangono incerti sulle proprie convinzioni e sui propri desideri tendono dover fronteggiare l’insicurezza e la confusione sia sulla loro identità che sul loro futuro.
Prima età adulta (da 19 a 40 anni) Intimità / Isolamento Relazioni I giovani adulti creano relazioni intime e amorevoli con altre persone. Avere un forte senso di identità è la chiave per avere questo tipo di relazioni. Il successo porta a relazioni stabili e impegnate, mentre l’insuccesso può tradursi in sentimenti di solitudine e isolamento emotivo.
Seconda età adulta (da 40 a 65 anni) Generatività / Stagnazione Lavoro e genitorialità Gli adulti hanno bisogno di creare o alimentare cose che dureranno più a lungo di loro, spesso generando dei figli o creando un cambiamento positivo di cui beneficiano altre persone. Il successo porta a sentimenti di utilità e di realizzazione, mentre il fallimento si traduce in uno scarso coinvolgimento con il mondo.
Maturità (da 65 anni alla morte) Integrità dell’Io / Disperazione Riflessione sulla vita Gli adulti più anziani hanno bisogno di riesaminare la propria vita e provare un senso di appagamento. In questo stadio il successo porta a un senso di saggezza, mentre il fallimento si traduce in rimpianto, amarezza e disperazione.

next